Selfie eccessivo, padre picchia 13enne e le strappa piercing con tronchesi

Un selfie pubblicato su Instagram giudicato eccessivo e «fuori luogo» ha provocato la violentissima reazione di un padre nei confronti della figlia 13enne. Il genitore l’ha picchiata selvaggiamente con pugni in faccia, le ha tagliato le unghie e le ha strappato il piercing all’ombelico con delle tronchesi. Il 40enne ha picchiato anche la moglie che tentava di difendere la ragazza.

E’ successo a Vimercate, in provincia di Monza, domenica pomeriggio. Le violenze sono continuate anche lunedì: la 13enne è andata a scuola dopo essersi truccata pesantemente per tentare di nascondere i lividi. Il padre aveva ordinato alla moglie di andare a prendere la figlia al termine delle lezioni per farla tornare a casa immediatamente. Quando le due sono rientrate, lui le ha attese sulla porta con una mazza in mano. Per le percosse ricevute, la tredicenne è svenuta e la madre è riuscita a chiamare il 112.

Le due vittime sono state portate in ospedale dov’è stata diagnosticata una prognosi di 15 giorni. L’uomo, dopo essere stato arrestato, ha detto hai carabinieri: «le ho dato solo un ceffone».

Fonte: Repubblica

Tags: