Tram a Padova, referendum? No da Lorenzoni

Il vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni chiude all’ipotesi emersa nel coordinamento politico di Coalizione Civica di svolgere un referendum consultivo per la seconda linea del tram. «Non è un’opzione interessante – spiega in un articolo di Claudio Malfitano sul Mattino – La scelta presuppone un contenuto tecnico e perciò non può essere affidata a una consultazione popolare. Sulla base dello studio che stiamo ricevendo (affidato a Net Engineering, ndr) il dettaglio del percorso sarà sostenuto da una serie di valutazioni in grado di fugare ogni dubbio. Ma ne discuteremo con i cittadini in un percorso di partecipazione».

La scelta definitiva sul tracciato dovrà essere fatta con la firma della convenzione, prevista entro due mesi. Sul tavolo ci sono tre proposte: passaggio in via Sografi-Canestrini all’interno del parco Iris, la variante di via Facciolati, e uno sdoppiamento su via Crescini. A favore dell’ipotesi Facciolati ci sono molti membri del comitato “SalviAmo la ciclopedonale Sografi-Voltabarozzo” che alle scorse elezioni avevano guardato con interesse proprio a Coalizione Civica. I referendum cittadini erano stati anche promessi nell’aprile 2017 dal sindaco Sergio Giordani, allora candidato in campagna elettorale.

Tags: ,