Governo, Calenda: «alleanza Pd-M5S? Straccio tessera»

Il ministro uscente dello sviluppo economico Carlo Calenda si era tesserato con il Partito Democratico solo dopo l’esperienza di governo, in seguito alle elezioni del 4 marzo. Aveva però affermato che se il Pd avesse appoggiato un governo guidato dal Movimento 5 Stelle il suo sarebbe stato il tesseramento più breve della storia. Ora che il presidente della Camera Roberto Fico è stato incaricato da Sergio Mattarella di fare da mediatore tra Luigi Di Maio e Maurizio Martina per formare un governo, Calenda conferma la sua contrarietà all’accordo.

Rispondendo a un tweet che gli chiedeva: «anche lei aveva promesso di dimettersi da nuovo iscritto in caso di trattativa con i 5 stelle, O mi sbaglio?», Calenda ha risposto in maniera lapidaria: «in caso di alleanza. E lo confermo».