Vicenza, costringe figli a vita da nomadi: 36enne indagato

Un 36enne nomade con precedenti penali è indagato per maltrattamenti sui famigliari. Come scrive Diego Neri sul Giornale di Vicenza a pagina 18, l’uomo avrebbe ripetutamente picchiato e minacciato di morte sua moglie, una donna di 29 anni, e imposto ai figli minorenni una vita da nomadi impedendo loro di andare a scuola e spingendoli ad alcuni reati di ricettazione per tirare a campare.

La 29enne ha più volte redarguito il marito, disoccupato e alcolista, per i suoi comportamenti violenti con i vicini e con i figli ma senza risultato. Così, in un atto non comune tra i nomadi, lo ha denunciato prendendo i figli con sè e andando  vivere in un’altra roulotte accanto a quella della sua famiglia di origine. Il nomade adesso avrà la possibilità di difendersi dalle accuse per chiarire la sua posizione. La speranza della donna è che con la separazione il marito capisca gli errori ed esca dal tunnel dell’alcol.

Tags: ,