Governo, Renzi chiude al M5S: «metodi da baby gang»

Matteo Renzi sarebbe furioso con gli esponenti del Partito Democratico favorevoli ad un’intesa di governo con il Movimento 5 Stelle. Secondo la ricostruzione de Il Giornale, l’ex segretario dem avrebbe confidato ad amici e collaboratori più stretti: «questi hanno impostato una trattativa violenta, con minacce e ultimatum. Vogliono mettermi con le spalle al muro: o dico di sì al governo con i grillini o c’è il muro, cioè le elezioni. Ma se la mettono in questo modo, io scelgo il muro, cioè le elezioni.

Tanto – avrebbe proseguito Renzi – io in parlamento torno, Franceschini non so. Questi non hanno capito che non mi faccio intimidire. Usano la violenza: o fai questo, o ti facciamo male. Non hanno capito come sono fatto: io sono pronto a trattare pure con Belzebù, ma certo non ho paura di chi nelle trattative politiche si comporta come sul web – ha concluso l’ex segretario – con i metodi delle baby gang». In giornata è atteso l’incontro tra Roberto Fico, presidente della Camera, e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che attende di conoscere se ci sono le basi per un governo composto tra M5S e Pd.

(Fonte: Ilgiornale.it)

Tags: