È morto Nardini, re della grappa

Giuseppe Nardini si è spento ieri nella sua casa di Bassano del Grappa all’età di 91 anni. Come scrive Benedetta Centin sul Corriere del Veneto a pagina 7, l’imprenditore è famoso per aver sviluppato la celebre distilleria di grappa sorta sulle rive del Brenta. Entrato nell’azienda di famiglia Bortolo Nardini Spa negli anni ’50 dopo la laurea in Economia e commercio all’Università di Venezia, Nardini ha ricoperto vari incarichi di prestigio tra cui la presidenza della Banca Popolare di Vicenza, degli Industriali bassanesi e la vicepresidenza di Confindustria Vicenza.

Nardini è stato anche Cavaliere del lavoro, presidente dell’”Associazione locali storici d’Italia” e membro del club internazionale “Les Henokiens” che raggruppa le imprese familiari bicentenarie. L’imprenditore lascia la moglie Marisa, le figlie Cristina e Francesca.

(ph: stannahracconta.it)