Venezia, la prova dei tornelli tra confusione e rabbia

14:15 – Primo giorno di attivazione dei tornelli a Venezia per limitare e gestire meglio il flusso di turisti. Dopo le spiegazioni del sindaco Brugnaro, questa mattina attorno alle 11 dalle navi da crociera sono scesi migliaia di turisti. I varchi sono ancora aperti, controllati dagli uomini della polizia municipale. «Ci chiedono cosa accade – racconta un vigile urbano – e come devono fare per tornare indietro se si chiudessero i varchi». In più, come sa chi viaggia in treno, è vietato attraversare la città in bici, anche se condotta a mano, pena una multa da 100 euro.

Tornando ai varchi, c’è stato un momento di tensione questa mattina quando un no-global di fronte ai vigili ha cominciato a urlare e offenderli pesantemente: è stato bloccato e identificato. I turisti dal canto loro si dividono tra confusione e rabbia per la novità: «Venezia è una città turistica – dice una signora scesa da una nave da crociera MSC – dovremmo essere accolti e non fermati». Anche una residente in città non condivide l’iniziativa di Brugnaro: «è un provvedimento che non serve». (Fonte: Ansa 13:10)

(Ph: Twitter – Francesco Pontelli)

Tags: ,