Inter-Juve, stesso cognome di Orsato: vicentino insultato e minacciato

E’ passato qualche giorno dal derby d’Italia più contestato di sempre, il match tra Inter e Juventus, vinto da quest’ultima tra mille polemiche. Il direttore di gara Daniele Orsato è stato insultato, minacciato e preso di mira sui social dai tifosi interisti e napoletani (il Napoli lotta contro la Juve per lo scudetto, ndr) dopo alcune scelte arbitrali ritenute piuttosto discutibili. Tanto che, secondo quanto riporta il Corriere di Verona, i carabinieri hanno allestito un discreto ma attento servizio di vigilanza, una pattuglia, ogni tanto, fa il giro della contrada.

Ma in questo polverone, a farne le spese suo malgrado, c’è anche un povero vicentino che con la partita non c’entra assolutamente niente. La sua unica colpa, come spiega il corrieredellosport.it: avere lo stesso cognome dell’arbitro. Roberto Orsato vive anche lui a Recoaro ed è un lontano parente del fischietto di Schio (il cugino del papà). Dopo il susseguirsi di offese pesanti e minacce di morte è stato costretto a chiudere il suo profilo Facebook.

Ph: Facebook Daniele Orsato