Consorzio Docg: «nella terra del Prosecco si vive più a lungo»

Il Consorzio Tutela del “Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg” ha diffuso un “manifesto” per rispondere alle notizie allarmistiche sui pesticidi utilizzati nelle coltivazioni vitivinicole del Trevigiano. «Si vive meglio e più a lungo nella terra del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg», si legge nel dossier che sarà distribuito in 15 Comuni. «I cittadini rifuggano dai pericolosi e poco attendibili “sentito dire” che circolano sulle attività di queste vigne, che, non lo si dimentichi, occupano più di cinquemila persone», raccomanda il presidente del consorzio Innocente Nardi su La Tribuna a pagina 29.

Nel manifesto il consorzio rivendica la scientificità dei suoi dati, sostiene che la biodiverisità e l’agricoltura biologica sono obbiettivi prioritari e che è stato raggiunto un equilibrio fra la superficie vitata, che ha raggiunto la sua espansione massima, e il bosco che rappresenta oltre il 30% del territorio. Il Consorzio Docg rivendica inoltre l’impegno a sostenere comportamenti agricoli più consapevoli.