Maglia da 300 euro, Angiolini risponde a critiche: «mutande costavano poco»

Ambra Angiolini al centro delle polemiche. Il motivo? Il maglione firmato Alberta Ferretti, che indossava al Concerto del primo maggio a Roma costava troppo: 300 euro.«Non è una vera comunista»: questo il tenore dei numerosi commenti sui social che accusano la Angiolini di non essere stata coerente a presentare l’evento dedicato alla festa dei lavoratori con un’outifit così costoso.

«Il concertone ovviamente viene trasmesso da Rai 3, canale più comunista di tutti. Nessuno dice nulla sugli insulti alla Casellati? Fosse successo contro la Boldrini sarebbero scesi in piazza. Ambra che fa la morale con un maglione da 400€. Ma andatevene af…», scrive un utente.

La Angiolini non ci ha pensato due volte e ha prontamente risposto alle critiche con ironia sul suo profilo Instagram: «i miei slip però costavano pochissimo!»

Ph: Instagram boutiquebianchi

Tags: