Treviso, debito Comune scende di 27 milioni

19:00 – Oggi a Treviso è stato firmato un nuovo accordo fra le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil e il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, per fissare le misure a favore delle fasce sociali più fragili. In quest’occasione sono stati presentati dei dati secondo cui il debito del Comune di Treviso è sceso dai 56,6 milioni del 2013 ai 29 milioni del 2017, con la previsione di abbassarsi fino a poco più di 13 milioni nel 2020. Diminuita anche la spesa corrente, passata nel 2017 a 60 milioni contro i 74 di cinque anni prima.

Una convenzione con la Guardia di Finanza e l‘Agenzia delle Entrate ha inoltre permesso alle casse municipali di recuperare imposte non versate per 2,3 milioni.  Tra le misure attivate in questi anni c’è l’innalzamento della soglia di esenzione dell’addizionale comunale Irpef fino a redditi lordi di 15 mila euro, che ha fatto risparmiare a quasi 12 mila trevigiani 57 euro l’anno. (Fonte: Ansa 17:20)