Villadose (Ro), veleni nei pozzi: diffidata Fresenius Kabi

La Provincia di Rovigo ha inviato una diffida alla multinazionale farmaceutica Fresenius Kabi. Nel documento, scrive Marco Baroncini a pagina 17 dell’edizione di Padova e Rovigo del Corriere del Veneto, si chiede lo stop al versamento oltre il limite di sostanze tossiche nelle fogne. Secondo i rilievi dell’Arpav infatti, in alcuni pozzetti dello stabilimento di Villadose sono stati rinvenute tracce di solventi clorurati e acetone e altri inquinanti. Se non adempirà alle richieste entro 20 giorni, alla multinazionale sarà revocato il permesso di scarico.

Sull’area industriale di Villadose è in corso un’indagine della Procura della Repubblica, coperta dal massimo riserbo. Del tema si occupa da tempo il comitato “Terre Nostre”: «Villadose rappresenta un caso unico in Polesine – spiegano gli attivisti – Nel territorio del comune si concentrano 4 discariche, terreni agricoli sotto sequestro a causa del processo “Coimpo” per il traffico illecito di rifiuti ed un allevamento di circa 14 mila visoni. Tra l’altro è in arrivo un allevamento intensivo di polli di circa 58 mila animali».

(ph: fk-antiinfectives.com)