«Venezia, tornelli inutili: Brugnaro agisce all’ultimo minuto»

I consiglieri comunali veneziani del Gruppo Misto, Ottavio Serena e Renzo Scarpa (in foto), hanno depositato ieri un’interpellanza al sindaco Luigi Brugnaro lamentando il ritardo nella gestione dei flussi turistici a Venezia, i costi a carico dei residenti e il mancato coinvolgimento del Consiglio nelle decisioni. «È evidente che è andato perso quindi del tempo prezioso –  si legge nel documento – e che risulta essere mancante, da parte di chi amministra la città, di una benché minima opera di analisi e programmazione (…) A nulla sono servite le 23 commissioni terminate ad inizio 2017, (…) si rendono necessari provvedimenti di urgenza (…) Permane il “solito” atteggiamento di un’amministrazione che sembra agire quasi in proprio e all’ultimo momento, senza coinvolgere il consiglio comunale e la città».

«Lo stesso impiego dei suddetti tornelli appare come l’ultima ratio di chi non sa programmare e si vede costretto ad agire in emergenza», incalzano i consiglieri che chiedono al sindaco quali soluzioni intenda adottare per risolvere la pressione turistica senza ritrovarsi ad impiegare provvedimenti a carattere di urgenza. Scarpa e Serena chiedono inoltre i dettagli dei costi a carico della cittadinanza e dell’appalto dell’operazione tornelli e se il presidio dei varchi da parte dei vigili abbia lasciato sguarnite dai controlli altre parti nevralgiche della città.

Tags: ,