BpVi, confermati sequestri a Zigliotto

Il tribunale del riesame ha respinto i ricorsi di Giuseppe Zigliotto e del marito  in merito ai sequestri di beni disposti nell’ambito del processo sul crac della Banca Popolare di Vicenza. Quindi questi beni rimangono sequestrati. Come scrive Diego Neri sul Giornale di Vicenza a pagina 13,  è stato invece accolto il ricorso di Silvana Zuffellato, moglie dell’ex presidente Gianni Zonin.

Quando sono stati messi i sigilli sulla proprietà di Zonin a Montebello, i sequestri si sono allragati a un rustico di proprietà della famiglia Zuffellato che lo aveva ristrutturato realizzando anche una piscina. Secondo il tribunale del riesame fu un errore sequestrare i vasi, le fioriere, i gioghi, i carri e altro materiale trovato nel rustico, per un valore di qualche migliaio di euro. Ora dovranno essere restituiti.