Vicenza, Rucco: «se vinco stop a Parco della Pace»

La campagna elettorale entra nel vivo a Vicenza e il candidato di centrodestra Francesco Rucco va all’attacco dell’amministrazione Variati. Inizialmente civico appoggiato solo da Fratelli d’Italia e ora appoggiato anche da Lega e Forza Italia, i cui responsabili cittadini Matteo Celebron e Matteo Tosetto erano assieme a lui ieri di fronte al Teatro Comunale, Rucco ha dichiarato: «se saremo eletti bloccheremo il progetto del Parco della Pace voluto da questa amministrazione e lo sostituiremo con un nuovo». Come riporta Il Corriere del Veneto a pagina 8, l’area verde disegnata a fianco della base americana Del Din è considerata un punto d’orgoglio per il sindaco uscente Achille Variati, che l’ha infatti definita «l’eredità più importante del mandato amministrativo». «Se necessario – ha invece detto Rucco – fermeremo i lavori oppure la procedura di gara, perché così come disegnato non ci piace per nulla e anzi, diventerebbe il parco delle spese per la prossima Giunta».

Il programma di Rucco è stato firmato da tutti i partiti. Era presente anche l’ex sindaco Hüllweck. «La BpVi – ha aggiunto il candidato del centrodestra – è il simbolo stesso del fallimento di questa amministrazione che non ha saputo dare risposte ai cittadini danneggiati. Ma oggi Vicenza è anche più insicura, degradata e sporca di dieci anni fa. I partiti – ha concluso Rucco prefigurando la vittoria – saranno protagonisti come le civiche, tutti sullo stesso piano».