Verona, tenta suicidio: «papà mi violentava nei weekend»

Il tribunale di Verona ha condannato ieri a 8 anni di reclusione un veronese accusato di aver abusato per anni della figlia minorenne. Come scrive l’edizione di Verona del Corriere del Veneto a pagina 11, a inchiodare il genitore le dichiarazioni della giovane ora maggiorenne che ieri in aula è scoppiata a piangere abbracciando la madre subito dopo la lettura della sentenza in primo grado. Secondo quanto raccontato dalla vittima, la ragazza sarebbe stata violentata quando aveva dai 12 ai 14 anni durante i weekend in cui il genitore, separato, le faceva visita.

La giovane si è tenuta il terribile segreto dentro di sè fino a che la disperazione non l’ha indotta a tentare il suicidio. Dopo quell’episodio si è fatta forza e ha confessato tutto alla madre. Il padre dal canto suo si dice innocente e ha annunciato il ricorso in appello.

Tags: ,

Leggi anche questo