“SiAmo Afrin”, Veneto solidarizza coi profughi siriani

Associazioni e centri sociali del Veneto scendono in campo per manifestare solidarietà ai 350 mila profughi di Afrin, città siriana occupata dall’esercito turco. Dal 14 al 20 maggio si terrà una settimana di incontri sulla guerra in Siria e la campagna di aiuti umanitari in soccorso alle popolazioni curde del Rojava, regione a est della Siria dove è in atto un esperimento politico di confederalismo democratico. Il tour prevede una raccolta fondi e toccherà le maggiori province venete.

Agli eventi sarà presente Karim Franceschi (in foto), il ragazzo di Senigallia che per primo, nel 2015, si è unito all’esercito popolare curdo dello Ypg durante la liberazione di Kobane dalle milizie dell’Isis. La campagna “SiAmo Afrin” è partita il 25 aprile e si concluderà il 2 giugno. Le donazioni saranno devolute in beni di prima necessità che verranno distribuiti nei campi profughi di Shahaba dalla Mezzaluna Rossa Curda. La raccolta fondi è attiva a questo link oppure è possibile donare attraverso bonifico bancario al conto corrente di Banca etica IT83Q0501802600000016709206.

Gli appuntamenti previsti in Veneto sono i seguenti:
lunedì 14 maggio, ore 20, al CS Django, Treviso
martedì 15 maggio, ore 19,30, al Laboratorio Autogestito Paratodos, Verona
mercoledì 16 maggio, ore 19,30, al Centro Sociale Arcadia, Schio
giovedì 17 maggio, ore 20.45, alla Sala Comunale di Trevignano, Villa Onigo
venerdì 18 maggio al Centro Sociale Morion, Venezia
sabato 19 maggio, ore 20.30, al SanPrecario Sport Festival, Padova
domenica 20 maggio, ore 15, al Rivolta PVC, Marghera

Tags: , , , , ,

Leggi anche questo