La donna più vecchia del mondo: «in 128 anni mai una gioia»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Koku Istambulova vive in Cecenia, ha 128 anni ed è la donna più vecchia del mondo. Lo strabiliante numero troverebbe conferma nei dati riportati dal suo passaporto e in quelli della Cassa Pensione della Federazione Russa, anche se non c’è l’ufficialità visto che i suoi documenti sono andati perduti durante la seconda guerra cecena. La donna afferma di essere nata il primo giugno 1889.

Fra meno di 15 giorni quindi compirà 129 anni, un traguardo straordinario per tutti tranne che per lei. «Non ho avuto un solo giorno felice nella mia vita – spiega in un’intervista -. Ho sempre lavorato sodo, scavando nel giardino. Sono stanca. La lunga vita non è affatto un dono di Dio per me, ma una punizione. Non ho fatto nulla per farlo accadere. Vedo persone che praticano sport, mangiano qualcosa di speciale, si tengono in forma, ma non ho idea di come ho vissuto fino ad ora».

La donna cinque anni fa ha perso la sua ultima figlia rimasta in vita. Aveva 104 anni. «Sono sopravvissuta attraverso la guerra civile (dopo la Rivoluzione bolscevica), la Seconda Guerra Mondiale, la deportazione della nostra nazione nel 1944 e due guerre cecene. E ora sono sicura che la mia vita non è stata felice – conclude -. Ricordo i carri armati con i tedeschi che passavano da casa nostra. Fu spaventoso. Ma ho cercato di non mostrarlo».

 

Tags:

Leggi anche questo