M5S fuori a Vicenza, Di Bartolo: «mai stato di sinistra»

Il Movimento 5 Stelle escluso dalle elezioni vicentine perchè troppo di sinistra? «Secondo me non è così – taglia corto l’ex candidato sindaco pentastellato Francesco Di Bartolo sul Corriere del Veneto – anche perché io non sono mai stato di sinistra. Il punto è che tanti dei temi che un tempo erano i cavalli di battaglia della sinistra sono stati abbandonati da quelle forze. Uno dei motivi del successo del Movimento in tutta Italia non è il fatto che si sia spostato a sinistra, ma risiede nel fatto che chi prima votava a sinistra non crede più nel Pd o nei partiti di quell’area e adesso vota noi (…) io non sono in grado di dare risposte ufficiali perché non le conosco».

Come scrive Gian Maria Collicelli a pagina 8 dell’edizione di Vicenza del Corriere del Veneto, una delle tesi avanzate in questi giorni e sposata anche dall’entourage di Di Bartolo è quella che vede nella defenestrazione della lista promossa dal consigliere comunale Daniele Ferrarin, la volontà di escludere quella parte dei 5 Stelle legata David Borrelli, europarlamentare, vicino ai fondatori nonché primo consigliere comunale M5S  d’Italia. Borrelli, a cui era vicino anche lo stesso consigliere comunale vicentino, è uscito dal Movimento nei mesi scorsi.

Tags: ,

Leggi anche questo