M5S Veneto: «nuova legge elettorale è quella della carega»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Careghe, soldi, potere: la nuova legge elettorale del Veneto è una “Legge Carega”, che riporta indietro di anni il sistema elettorale regionale». L’accusa arriva dai consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, che sottolineano come la legge elettorale sia costruita ad arte per allungare a dismisura la vita politica dei consiglieri regionali e per creare un numero enorme di altre poltrone e di posti di potere. «Questo è un penoso passo indietro – commentano i consiglieri M5S – la legge elettorale che è stata applicata nella tornata regionale del 2015 era equilibrata e nasceva sotto buoni auspici, e ora vogliono mandarla in pensione solamente per allungare all’infinito la vita politica dei consiglieri e per creare, con il decadimento dell’incompatibilità dei ruoli, una pletora di nuovi posti di potere».

«Stiamo parlando di careghe – attaccano i 5 Stelle – e di stipendi. Soldi, poltrone, potere per chi li ha già e vuole moltiplicarli all’infinito alle spalle dei veneti. È una legge elettorale basata solo sul tornaconto politico e personale di parte della maggioranza e di chi vuole consolidare la forza del partito-persona che governa questa regione. Noi non ci stiamo, non possiamo accettare questa ignobile farsa ai danni dei cittadini e lotteremo duramente perché questa legge non veda la luce, e perché la gente sappia costa stanno facendo Zaia e i suoi alleati».

Tags:

Leggi anche questo