«Cede a pressioni fasciste, rettore Università Verona si dimetta»

«Il rettore dell’Università di Verona ha annullato un convegno accademico dedicato a migrazioni e omosessualità dopo la contestazione di fascisti e nazisti locali, coccolati dall’amministrazione comunale di destra, contigua a quegli ambienti e sempre pronta a sostenerne le rivendicazioni antidemocratiche e razziste. In un Paese civile il rettore rassegnerebbe le dimissioni: incapace di tutelare l’autonomia dell’università, il professore in questione definisce nella sua nota migrazioni e omosessualità “temi eticamente e politicamente controversi“: non è ammissibile che ci si esprima in questi termini, facendo eco proprio alle peggiori “strumentalizzazioni” dell’estrema destra». Così Giuseppe Civati, fondatore di Possibile in una nota.

Tags: ,

Leggi anche questo