Insulti e violenze a 16enne disabile: «storpia, devi morire»

Una studentessa 16enne della Bassa Veronese, che a causa di una paralisi cerebrale cammina con difficoltà, è finita nel mirino di un gruppo di bulle sue coetanee. Le tre ragazze le gridano «storpia, devi morire» nei corridoi della scuola, la deridono quando prende l’ascensore e la fanno cadere a terra umiliandola davanti agli altri studenti. Al di fuori della scuola la giovane non aveva mai parlato con nessuno delle violenze subite, fino a quando ha deciso di confidarsi con un’amica, che ha poi riferito tutto alla mamma della vittima.

Messa di fronte ai fatti, la ragazzina all’inizio ha tentato di minimizzare, ma poi ha raccontato tutto. Da allora, come scrive Francesca Lorandi su L’Arena a pagina 31, l’amica e un altro ragazzo sono diventati le sue guardie del corpo, scortandola dentro e fuori da scuola e persino in bagno per evitare spiacevoli incontri. Professori e dirigente scolastico sarebbero stati al corrente di tutto, su segnalazione dell’amica, ma non sono stati presi provvedimenti contro il branco.

Tags: , ,

Leggi anche questo