Governo, Renzi: «spread sale per colpa di Di Maio e Salvini»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

L’ex premier Matteo Renzi su Twitter lancia una pungente frecciatina a Luigi Di Maio e Matteo Salvini, a proposito dei rischi derivanti dall’aumento sopra quota 200 dello spread, il differenziale tra tassi d’interesse tedeschi e italiani, che costò il posto a Berlusconi nel 2011. «Lo spread non sale perché l’Europa è cattiva, ma perché da 84 giorni c’è un teatrino ridicolo. La conseguenza? Meno mutui alle famiglie, meno credito alle imprese».

Renzi usa metafore tecnologiche e al passo coi tempi per prendersela direttamente con i leader di M5S e Lega. «Di Maio e Salvini: se volete sapere di chi è la colpa, non fate dirette Facebook contro Bruxelles. Fatevi un selfie».

Tags: ,

Leggi anche questo