Treviso, prof offesi su Whatsapp: denunciati genitori

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Alcuni genitori di una scuola media trevigiana sono stati denunciati per aver creato un gruppo Whatsapp per offendere gli insegnanti. «Stiamo procedendo per ingiuria e calunnia per conto dei nostri insegnanti», spiega Michela Gallina, responsabile della Gilda Insegnanti di Treviso in un articolo di Andrea De Polo su La Tribuna a pagina 19. «All’insegnante vengono contestati inadeguatezza della didattica, valutazioni non coerenti con quanto si aspettano le famiglie, e altri comportamenti che possono configurare il reato di calunnia – continua Gallina -. Sono lamentele che partono dagli studenti e che trovano nelle famiglie terreno fertile, le critiche sono andate oltre le righe e hanno iniziato a girare nella chat. È come se i genitori fossero fomentati dai figli – conclude – l’insegnante è un pubblico ufficiale e va rispettato».

Tags: ,

Leggi anche questo