Bassano, niente concerto per Young Signorino

Niente palco a Bassano per Young Signorino. Come scrive Raffaella Fiorin sul Corriere del Veneto a pagina 14, il “trapper” di Cesena doveva esibirsi sabato pomeriggio all’Ama Music Festival che si apre oggi in parco Ragazzi del ’99. A revocare tutto è stato il sindaco Riccardo Poletto che in una nota ha definito la star giovanile più chiaccherata del momento come una «presenza inopportuna». Lo stop arriva dopo furiose polemiche culminate con la richiesta dell’assessore regionale all’Istruzione, Elena Donazzan, di ritirare il patrocinio del Comune alla manifestazione. Young Signorino era infatti finito sotto accusa per le sue canzoni considerate da molti controverse e diseducative (basti pensare al brano “Dolce droga”, ndr).

«Abbiamo pensato ad un evento di vasta portata che potesse offrire al target adolescenziale e giovanile un’opportunità di aggregazione, di cultura e di espressione artistica – spiega Poletto – Young Signorino appare quasi esclusivamente come fenomeno mediatico, più che artistico, e di provocazione artificiosa e calcolata, più che di genuina trasgressione o contestazione giovanile».