Treviso, centro sociale Django dichiara guerra a Conte

Dopo la vittoria della Lega a Treviso e l’elezione del sindaco Mario Conte, dopo le esultanze e i festeggiamenti con un Gentilini in formissima e i complimenti di Salvini al telefono, dopo la conferenza stampa di Manildo che ha annunciato di lasciare il consiglio comunale, arriva una vera e propria «dichiarazione di guerra» da parte di Gaia Righetto, portavoce del centro sociale Django, contro la nuova giunta trevigiana riportata nello Speciale Edizioni del Gazzettino in edicola oggi.

«Mario, la vostra pacchia finirà. C’è una Treviso libera, nonostante la Lega, nonostante il Pd. Invito tutti a memorizzare i volti dei nuovi consiglieri. Sugli scranni di palazzo dei Trecento, al bar, per strada, ovunque, a questi signori non daremo pace. A questi maschi bianchi che portano oscurità e odio, a questi razzisti, sessisti, omofobi, devastatori, rinnoviamo la nostra dichiarazione di guerra».

Tags: ,

Leggi anche questo