Benzinai in sciopero, il 26 giugno tutto fermo

Martedì 26 giugno è stato indotto uno sciopero di 24 ore dei benzinai. Il blocco coinvolgerà sia la rete ordinaria sia la viabilità autostradale e tutte le tipologie di carburante: Diesel, Metano, Gpl e Benzina. A rendere nota l’agitazione sono le organizzazioni dei gestori degli impianti di rifornimento Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc-Anisa-Confcommercio.

Lo sciopero è stato indotto per protestare contro i nuovi obblighi di fatturazione elettronica che scatteranno dal primo luglio. Le organizzazioni sindacali chiedono una proroga al primo gennaio 2019 perchè ci sarebbero stati troppi ritardi e le indicazioni fornite si sarebbero rivelate poco chiare sia per quanto riguarda le modalità operative sia per la fornitura di supporti tecnologici che l’amministrazione pubblica aveva promesso.

 

Tags:

Leggi anche questo