«Verona, degrado e cantieri in zona Stadio: Sboarina intervenga»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Pubblichiamo il comunicato di Federico Benini, consigliere comunale del Partito Democratico di Verona

La situazione del cantiere tra via Verga e via Cristofoli è allucinante: dei sette palazzi voluti dall’ex vicesindaco Giacino, contro ai quali come Pd ci eravamo opposti in quanto andavano ad eliminare l’ultima area verde rimasta nel quartiere Stadio, soltanto uno finora è stato realizzato. Il resto del cantiere è fermo da ben otto mesi e sempre più preda del degrado. La montagna di terra del cantiere che da mesi ostacola la viabilità dell’area nel frattempo è infatti diventata ricettacolo di sporcizia e rifiuti, al punto tale che si segnala una invasione di topi e una insorgente crisi sanitaria possibile. Le opere viabilistiche, pur minimali, consistenti nella realizzazione di una strada di collegamento, aiuole e un tratto di marciapiede tra via Verga e Via Negrelli, sono rimaste bloccate per mesi a causa di un palo dell’Agsm.

Sul più bello che, a gennaio, anche grazie ad un mio intervento, il palo è stato rimosso, ci si è accorti che il permesso di costruire in mano alla ditta era scaduto. Da me interpellati, gli uffici comunali assicurano che la ditta responsabile non ha finora presentato alcuna richiesta di proroga o rinnovo, e appena lo facesse dovrebbero trascorrere ulteriori 30 giorni per ottenere i necessari riscontri. Questo significa che la situazione di criticità si prolungherà, aggravandosi ulteriormente, per tutta l’estate, rendendo invivibile l’area sia ai vecchi abitati che ai nuovi (l’unica palazzina completata è infatti già abitata). Chiedo un intervento politico all’amministrazione, delle due l’una: o i lavori riprendono celermente, oppure sarà necessario completare le opere dovute e ripristinare al più presto il corretto stato viabilistico e igienico-sanitario dell’area.

Tags: ,

Leggi anche questo