Fondi Lega, ex tesoriere Belsito: «nel 2012 partito ricchissimo»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Com’è noto Francesco Belsito, ex tesoriere della Lega, è stato condannato a 2 anni e 6 mesi per i 49 milioni di rimborsi elettorali ricevuti dal Carroccio fra il 2008 e il 2010. Oggi, intervistato da La Stampa, rivela alcuni particolari: «quando ho lasciato il Carroccio, nel 2012, la Lega Nord era un partito ricchissimo. Ricordo che sui conti c’erano più di 40 milioni di euro, di cui 10 solo di riserva legale. Nei Consigli federali lo chiamavamo il “nostro tesoretto”. Ma non solo: c’erano immobili di proprietà prestigiosi come la sede di via Bellerio e le frequenze di Radio Padania che acquistai personalmente. Insomma, altri 30 milioni almeno».

«Con Maroni – ha dichiarato – i rapporti erano limitati perché all’epoca era ministro dell’Interno. Con Salvini invece erano più frequenti. Lui come europarlamentare si occupava di Radio Padania ed era molto attento a ricevere i fondi per pagare i giornalisti o i collaboratori». Belsito non crede che i soldi siano stati nascosti: «non dimentichiamo che ci sono state molte campagne elettorale. E questo può far lievitare i costi. Secondo me li hanno spesi».

Ph: dazebaonews.it

 

Tags:

Leggi anche questo