Kamikaze di Manchester, 3 anni prima salvato in Libia dalla Marina

Nuovi clamorosi retroscena sull’attentato che insanguinò Manchester nel maggio del 2017 all’uscita del concerto di Ariana Grande dove persero la vita 22 persone. Secondo quanto riporta il Daily Mail Salman Abedi, il kamikaze che si fece esplodere, era tra i 110 cittadini inglesi e loro famiglie evacuati dalla Libia e trasportati a Malta nell’agosto del 2014.

Abedi era nato a Manchester nel 1994 da genitori libici che avevano richiesto asilo dopo essere fuggiti dal regime di Gheddafi. Il 22enne si trovava in Libia in vacanza durante un anno sabbatico dall’università quando era stato evacuato. Fonti governative hanno commentato: «Che questo uomo abbia commesso un’atrocità simile sul suolo britannico dopo che lo abbiamo salvato in Libia è un atto di atroce tradimento».