Revisione grandi opere, Zaia: «non fermo la mia Pedemontana»

11:40 – «Io la mia Pedemontana non la fermo». Luca Zaia, intervistato dal Corriere della Sera, commenta così la revisione delle grandi opere chiesta dal Movimento 5 Stelle. «Parliamo di opere fino a ieri definite strategiche. Se l’italiano ha un senso, bisogna partire da questo. Fortunatamente, Matteo Salvini si è mosso in maniera coerente e rispettosa dei territori e non intende seguire a capofitto chi vorrebbe lo stop: quando dice “sono per il fare e non per il disfare” interpreta alla perfezione il Lega-pensiero».

«E’ legittimo voler capire – continua Zaia -. Quando si arriva in un ministero si entra in una stanza buia, è giusto fare luce. C’è ancora qualcuno che ha dubbi? A disposizione. Vengano. Verifichino. Purché si faccia in fretta. Altrimenti, diventa un’agonia». E sulla possibilità di bloccare tutto conclude: «se qualcuno se ne assumesse la responsabilità, il Veneto sarebbe parte lesa». (Fonte: Ansa – 08:43)

Tags: , ,

Leggi anche questo