Porti aperti, ora la Spagna chiede aiuto: «troppi migranti»

La Spagna, che da alcune settimane si è fatta carico dell’emergenza migranti dall’Africa chiede aiuto per gestire il fenomeno degli sbarchi. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, dall’inizio del 2018 su oltre 60mila migranti arrivati in Europa via mare la prima destinazione è stata la Spagna, con più di 24mila sbarchi (il triplo rispetto al 2017). Seguono Italia, con poco meno di 19mila arrivi, in calo dell’80% rispetto all’anno scorso, e Grecia, con circa 16mila arrivi. In questo quadro il presidente spagnolo Pedro Sanchez (in foto)e la cancelliera tedesca Angela Merkel si sono incontrati ieri in Andalusia per affrontare la questione.

I due Paesi lavoreranno per ottenere un maggiore sostegno al Marocco da parte dell’Unione europea e «intensificare il dialogo e la cooperazione con i Paesi di origine e di transito». Uno dei problemi è che «il sistema di Dublino non funziona», ha ribadito la cancelliera Merkel. «Tutti noi riceviamo dei benefici dalla libera circolazione all’interno dell’Ue e allo stesso modo dobbiamo ripartire equamente i migranti che hanno diritto di rimanere sul territorio ma non è stata ancora trovata la soluzione». Pertanto, i Paesi dell’Ue devono lavorare a «un sistema di distribuzione equo e organizzare insieme i respingimenti».

Fonte: Skytg24

(Ph. Psoe Extremadura / Wikipedia)

Tags: , ,

Leggi anche questo