Vicenza, Rucco ordina monitoraggio ponti e viadotti in città

A seguito del disastro avvenuto a Genova, il sindaco di Vicenza Francesco Rucco esprime la sua vicinanza e cordoglio alla famiglia del vicentino scomparso, Vincenzo Licata, camionista cinquantottenne di origine siciliana da molti anni residente a Vicenza con la famiglia. «Come amministratori – ha spiegato Rucco – abbiamo il dovere di vigilare sulla sicurezza dei nostri concittadini, anche in relazione alle infrastrutture urbane. Per questo motivo ho dato immediatamente ordine all’assessore Claudio Cicero e ai suoi tecnici di fare il punto sullo stato di salute dei ponti e dei viadotti della città. Ci risulta che la passata amministrazione abbia realizzato di recente un monitoraggio puntuale di tutte queste infrastrutture, escludendo situazioni di imminente pericolo».

«I controlli sui ponti vanno ripresi ed effettuati con costanza, senza allarmismi, ma con l’obiettivo di prevenire qualsiasi situazione di rischio – ha concludo il sindaco. Tra i nostri sorvegliati speciali c’è sicuramente il cavalcavia di Ferreto de’ Ferreti, il cui degrado è evidente ad occhio nudo, anche se le prove di carico eseguite la scorsa estate hanno escluso debolezze strutturali: nell’ambito del progetto della Tav è previsto il suo abbattimento, ma nel frattempo la sicurezza del manufatto, come quella di tutte le infrastrutture di nostra competenza, deve essere garantita. Non a caso a questo scopo nel piano triennale abbiamo previsto mutui per 850 mila di euro, di cui 250 mila già nel 2019».

Tags: , ,

Leggi anche questo