Motociclista morto ad Auronzo (Bl): due indagati per omicidio stradale

La procura di Belluno ha aperto un fascicolo per omicidio stradale in seguito alla catena di eventi che venerdì mattina, sulla SR 48 ad Auronzo di Cadore, ha causato la morte del motociclista Matteo Contadin (in foto). Stando alla ricostruzione dei fatti, il 43enne padovano avrebbe frenato bruscamente all’altezza di un falso autovelox posizionato lungo la strada, finendo tamponato da un altro centauro, un 28enne vicentino. Contadin ha quindi perso il controllo della moto, finendo nella corsia opposta e sbattendo contro un’auto che proveniva in senso opposto, prima di schiantarsi contro il muro di una casa adiacente alla strada.

Come riporta Davide Piol sul Corriere del Veneto, è probabile che Contadin andasse troppo veloce e che il motociclista vicentino che era dietro di lui fosse troppo vicino. La piccola telecamera installata sulla moto che l’ha tamponato, ora in mano agli inquirenti, riuscirà forse a svelare qualche dettaglio in più dell’incidente. Nel frattempo, il vicentino e l’automobilista sono ora indagati dalla procura.

(Ph. Matteo Contadin / Facebook)

Tags: , , ,

Leggi anche questo