Fotografo vicentino prigioniero in Libano da 6 mesi, senza un perché

C’è ansia e preoccupazione a Trissino (Vicenza) per le sorti di Karim Bachri, 24enne italiano che dall’8 marzo è detenuto in una caserma in Libano. Come scrive Matteo Bernardini sul Giornale di Vicenza la madre del ragazzo non ha sue notizie dal 14 giugno. Karim ha la passione per la fotografia e il sospetto è che possa aver appunto scattato delle foto a un sito militare.

Le autorità libanesi, tuttavia, non hanno comunicato il motivo ufficiale dell’arresto e si teme che ci possano essere anche legami con organizzazioni terroristiche.

(Ph. Facebook – Karim Bachri)