Calcio Serie A, stasera Chievo a Firenze: la storia

Domenica 26 agosto 2018 per la seconda giornata del campionato di calcio di serie A 2018-2019 il Chievo Verona sarà ospite della Fiorentina: fischio di inizio alle 20,30.

Assieme allo storico del calcio Alessandro Lancellotti vediamo i precedenti.
«La prima volta del Chievo a Firenze fu il 26 agosto del 2001 – afferma l’esperto – subito dopo la promozione (la prima in assoluto) in serie A. I gialloblù allenati da Lugi Del Neri si imposero sulla Fiorentina (che in quella stagione fallì dal punto di vista societario) per 2-0 grazie alle reti di Simone Perrotta (6’) e Marazzina (52’)».

Queste le formazioni della storica partita dell’agosto 2001:

Fiorentina: Taglialatela, Di Livio, Adani, Pierini, Moretti (50’Benin), Baronio (54’Leandro), Cois, Rossi, Morfeo, Chiesa, Nuno Gomes (37’Repka).
All: Mancini
Chievo: Lupatelli, Moro, D’Angelo, D’Anna, Lanna, Eriberto (56 Franceschini), Perrotta, Corini, Manfredini, Corradi, Marazzina (62′ De Cesare).
All: Del Neri
Aribitro: Gabriele di Frosinone

«Come abbiamo detto – prosegue Lancellotti – la Fiorentina nel 2002 fallì e riparti come Florenzia Viola dalla serie C2; mentre il sorprendente Chievo si classificò quinto in serie A».
«Passeranno tre stagioni prima di una nuova gara – continua lo storico – e nel campionato 2004-05 sempre in serie A si impose la Fiorentina di Buso per 2-0 grazie alle reti di Riganò e Portello».
«Nella stagione seguente sul campo neutro di Perugia la Fiorentina di Prandelli vinse sul Chievo per 2-1 grazie alla doppietta di Luca Toni. Per i veronesi segnò Zanchetta».
«La stagione 2006-07 fu amara per il Chievo – afferma Lancellotti – che retrocedette in serie B: nell’anticipo della 34esima giornata, il 29 aprile 2007, i viola s’imposero di misura grazie alla rete di Reginaldo».
Il Chievo dopo una stagione in cadetteria ritornò in serie A per rimanervi sino ad oggi.
Successivamente furono dieci le sfide giocate al Campo “Artemio Franchi”.
Da ricordare la vittoria del Chievo guidato da Mimmo di Carlo il 15 aprile 2010 con gol di Pellissier e Sardo  (0-2).
Altra vittoria con mister Di Carlo e il gol decisivo a due minuti dal termine dello scledense Luca Rigoni il 1 aprile 2012.
Gli altri 8 incontri, compreso l’ultimo del 25 febbraio 2018 (finito 1-0), hanno visto la vittoria dei viola.

CRISTIANO LUPATELLI, L’EX DEL CHIEVO CHE GIOCO’ NELLA FIORENTINA
«L’ex dei gialloblù da ricordare è  Cristiano Lupatelli – spiega Lancellotti – il portiere con il numero 10, nato a Perugia il 21 giugno 1978: arrivò al Chievo neopromosso dove rimase per due stagioni collezionando 59 presenze. Dopo essere passato alla Roma andò a Firenze dove difese i pali nelle stagioni 2004-05: 30 presenze. Poi il passaggio al Parma e al Palermo, il ritorno a Firenze con due presenze dal 2006 al 2008. E ancora Cagliari, Bologna, Genoa e il definitivo ritorno a Firenze nel 2012 con una presenza dove chiuse la carriera da giocatore».
Lupatelli poi divenne allenatore dei portieri dei viola e della Primavera. Stesso ruolo dal 2017 alla Primavera della Juventus e ora alla Juve B in serie C.

Nella foto in copertina tratta dagli album delle figurine dell’epoca il portiere Lupatelli con le due maglie del Chievo e della Fiorentina.
Nella foto nel testo lo storico Alessandro Lancellotti con Mimmo di Carlo in occasione di un amarcord a Vicenza.

Tags: