Scontro M5S-Confindustria: «Zoppas teme di perdere concessioni»

È scontro aperto tra governo e Confindustria. Dopo che il leader nazionale degli industriali, Vincenzo Boccia, ha minacciato di scendere in piazza e il presidente veneto Matteo Zoppas ha dichiarato che «il governo è contro di noi», arriva la replica della maggioranza, per bocca del deputato padovano Raphael Raduzzi (M5s, in foto). «Chi si lamenta da giorni – scrive in un duro post su Facebook -, con il placet di tutti i grandi media, sono quei concessionari a cui il Movimento 5 Stelle vuole togliere la gallina pubblica dalle uova d’oro. Realizzare utili milionari garantiti per contratto sfruttando beni pubblici con la connivenza di certa politica non c’entra nulla col rischio d’impresa».

Quindi l’accusa: «non parliamo solo di autostrade. Se prendiamo ad esempio le concessioni delle acque minerali, settore che Zoppas conoscerà bene dato che San Benedetto Spa fa parte del core business di famiglia, ritroviamo tutti i problemi venuti a conoscenza del grande pubblico negli ultimi giorni: pochissime gare ad evidenza pubblica, concessioni a prezzi stracciati e per periodi ultraventennali». Raduzzi conclude rivolgendosi al presidente degli industriali veneti: «caro Zoppas, questo governo sarà sempre dalla parte degli onesti imprenditori che con la loro fatica danno lavoro e rendono grande il nostro paese, ma allo stesso tempo sarà fermo con chi in questi anni ha sfruttato enormemente beni pubblici ad esclusivo vantaggio privato.» Zoppas al momento ha preferito non replicare, ma la “guerra” è solo all’inizio.

r.a.

(Ph. Raphael Raduzzi / Facebook)

Tags: , , ,

Leggi anche questo