Nave Diciotti, busta con proiettile al procuratore che indaga

Il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio ha ricevuto una lettera contenente minacce di morte e un proiettile da guerra. Nella missiva si fa riferimento al caso della nave Diciotti e in uno dei messaggi si può leggere scritto in pennarello nero «Zecca sei nel mirino…». Sulla busta, inoltre, c’è un simbolo di Gladio, l’organizzazione paramilitare clandestina vicina ad ambienti dell’ultradestra. La Procura di Caltanissetta ha aperto un fascicolo contro ignoti per la lettera di minacce. Il procuratore Amedeo Bertone ha dichiarato: «c’è una spirale che si innesca quando si alzano i toni, bisogna evitare di farlo perché c’è sempre in giro un pazzo che rischia di entrare in azione».

Fonte: Rai News

Ph. Facebook Pietro Rossi Valdisole

Tags:

Leggi anche questo