Balene a rischio, negoziato fallito: no al santuario nell’Atlantico

Sono falliti i negoziati per istituire una riserva per le balene nell’Atlantico meridionale. Dopo 20 anni di negoziati, il no è arrivato da parte di Russia, Giappone, Islanda e Norvegia, quattro dei 66 paesi membri dell’International Whaling Commission (IWC) riuniti questa settimana a Florianopolis, in Brasile. Con 39 nazioni a favore, 25 contrarie e tre astenute, non è stata raggiunta la maggioranza richiesta di tre quarti.

La proposta, in discussione dal 1998, era stata promossa da Argentina, Gabon, Sudafrica e Uruguay, con l’intento di ampliare le zone protette, già presenti nell’Oceano indiano e intorno all’Antartide. Ad oggi una dozzina di paesi è ancora favorevole alla caccia alle balene e, nonostante la moratoria sulle attività commerciali, dagli anni ’80 a oggi circa 57.391 esemplari sono stati uccisi con il pretesto della ricerca scientifica.

Fonte: Fatto Quotidiano
(Ph. Shutterstock)

Tags:

Leggi anche questo