“Diciotti”, 42 migranti parte civile contro Salvini

09:20  – I 42 migranti rimasti a bordo della nave della guardia costiera italiana”Diciotti” sono intenzionati a costituirsi parte civile nell’eventuale processo contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini indagato per sequestro di persona. I migranti eritrei sono assistiti da un avvocato dell’associazione “Baobab Experience“.«42 presunti profughi pronti a denunciarmi. Per me sono altre 42 medaglie! La pacchia è finita, prima gli italiani» ha scritto il ministro su Facebook.

Intanto alcuni di loro sono stati accompagnati da “Baobab” a Ventimiglia perché non vogliono rimanere in Italia. Ora la procura di Palermo ha mandato alcuni agenti a cercarli per notificare l’atto giudiziario della parte offesa. «Siamo alle comiche. Su ordine della Procura di Palermo la Polizia di Ventimiglia sta cercando decine di clandestini scomparsi perché possano denunciare per sequestro di persona il Ministro dell’Interno. Applausi» è stata la risposta del ministro, sempre via social. «Non è un reato affittare un bus e far spostare delle persone libere da Roma a Ventimiglia. Li abbiamo accompagnati al campo della Croce rossa, e lo rivendico, per proteggerli» ha invece dichiarato il coordinatore di Baobab.(Fonte: Ansa 19:49)

Tags: ,

Leggi anche questo