Ponte Morandi, dopo un mese nasce figlio di un sopravvissuto

Una coincidenza che fa venire i brividi. Alle 23:59 del 13 settembre, solo un minuti prima dell’anniversario della tragedia del Ponte Morandi, è venuto alla luce Pietro, il figlio di un sopravvissuto al crollo, Gianluca Ardini. Il 28enne era rimasto incastrato con il suo furgone tra i piloni quando il ponte è crollato ma ha lottato con tutte le sue forze riuscendo a sopravvivere. Troppo grande il desiderio di vedere quel figlio non ancora nato e che oggi, ad un mese dall’esperienza che poteva costargli la vita, può stringere tra le sue braccia.

Ecco il racconto della compagna Giulia a Genova24: «Gianluca è rimasto aggrappato anche per la volontà di vedere nascere suo figlio, e mentre si trovava appeso sono arrivati i pompieri, gli hanno detto di restare immobile, perché qualsiasi movimento avrebbe potuto scatenare un nuovo crollo, e poi lo hanno tirato giù». E anche Gianluca conferma: «non potevo morire, dovevo resistere, dovevo farlo per mio figlio».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#tiamo

Un post condiviso da Giulia Organo (@giuliaorgano) in data:

Fonte: Huffingtonpost

Tags:

Leggi anche questo