Gay aggrediti a Verona, Ruzzante (LeU): «Zaia non dice niente?»

Il consigliere regionale di Liberi e Uguali Piero Ruzzante interviene sull’aggressione omofoba subita da una coppia gay a Grezzana (Verona). «La Giunta Zaia assisterà impassibile all’ulteriore crimine d’odio omofobo commesso in Veneto? Oppure – dichiara Ruzzante in un comunicato – si deciderà finalmente ad intervenire per prevenire e combattere le discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale?».

«Queste aggressioni – prosegue il consigliere regionale – non possono essere derubricate a semplici episodi di “inciviltà” o “prepotenza“, come aveva commentato Zaia dopo la precedente aggressione ai danni della stessa coppia. Non si può più fingere di ignorare la realtà, siamo di fronte all’insorgenza di simboli e metodi che si richiamano al nazifascismo e che alimentano e legittimano la violenza anche come strumento politico. Da chi rappresenta le istituzioni democratiche devono arrivare parole chiare di condanna, ma non solo – conclude Ruzzante -: servono atti concreti volti a garantire la sicurezza di tutti e a contrastare pregiudizi e discriminazioni».

Tags:

Leggi anche questo