Milano, raid contro scuola migranti: insulti omofobi e svastiche

Insulti omofobi contro gay e lesbiche, scritte inneggianti a Salvini e svastiche. Così alcuni vandali hanno imbrattato la scuola di cultura popolare di via Bramantino a Milano, che si occupa anche di corsi per migranti. La denuncia arriva su Facebook dalla pagina “I sentinelli di Milano” e dall’ex consigliere comunale Fabio Galesi.

Oggi i bambini sono andati a ripulire le scritte nella scuola che doveva essere inaugurata proprio in questi giorni. «Oltre il gesto mafio-fascista, da notare le scritte accanto le svastiche – ha scritto Galesi facendo riferimento a Salvini -. Abbiamo un ministro degli interni che inneggia violenza. Un gesto ignobile e allarmante dove tutte le forze democratiche del paese devono condannare».

Tags: ,

Leggi anche questo