Motor Show evolve e approda a Modena, “terra di motori”

Il Motor Show cambia e diventa “Motor Show Festival – Terra di Motori“, in scena per quattro giorni, a Modena, dal 16 al 19 maggio 2019. Lo ha annunciato oggi in conferenza stampa il direttore generale di BolognaFiere, Antonio Bruzzone (in foto), affiancato dal presidente della Regione Emilia- Romagna, Stefano Bonaccini, il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e Vincenzo Conte di Centro Studi Promotor. Un cambio di data, di location e format per Motor Show che trasloca nel cuore della “terra di motori”, con più di 9.500 aziende che operano nella filiera automotive per un export del valore di più di 10 miliardi di euro all’anno e oltre 100.000 addetti.

«In questi anni – afferma il direttore generale di BolognaFiere – noi organizzatori di fiere ci siamo domandati, coinvolgendo istituzioni, categorie economiche, case automobilistiche ed esperti del settore, come gli ingredienti della formula Motor Show, validi, attuali, potessero e dovessero evolvere. BolognaFiere opera con una logica aziendale di competitività e l’ottica di ottimizzazione e miglioramento continuo non poteva non interessare la progettualità di Motor Show. Ecco quindi l’esigenza di un nuovo progetto più agile e flessibile, un vero e proprio evento più che un salone inteso in modo tradizionale».

Tags:

Leggi anche questo