Manovra: reddito cittadinanza da aprile, pensioni a gennaio

Dopo l’annuncio del deficit al 2,4% emergono ora nuovi dettagli sui contenuti delle riforme comprese nella legge di stabilità e sul calendario con cui entreranno in vigore. Il reddito di cittadinanza partirà da aprile del 2019. Lo riportano Davide Colombo, Marco Mobili e Marco Rogari sul Sole24Ore di oggi. Le pensioni di cittadinanza, cioè l’innalzamento delle minime, verranno avviate da gennaio 2019, contestualmente alla quota 100 che supera la legge Fornero: 62 anni di età e 38 anni di contribuzione per andare in pensione.

Per accedere al reddito di cittadinanza servono 4 requisiti: ricerca attiva del lavoro, completamento di percorsi di formazione, non aver abbandonato volontariamente il lavoro e una soglia minima di reddito valutata con l’Isee, che terrà conto anche degli immobili di proprietà. Il ministro Salvini ha inoltre annunciato un piano di assunzioni straordinarie per 10 mila donne e uomini delle forze dell’ordine, che verrà a costare circa 1 miliardo.

(Ph. Facebook – Matteo Salvini, Luigi Di Maio)

Tags: ,

Leggi anche questo