Migranti, Bisato (Pd): «chiusura Bagnoli spot leghista»

Il segretario regionale del Partito Democratico e sindaco di Noventa Padovana (Padova) Alessandro Bisato commenta in un comunicato la chiusura del centro di accoglienza migranti di Bagnoli. «La chiusura dell’hub di Bagnoli è solo una trovata mediatica. Tutte le persone lì presenti sono state mandate nei Comuni vicini, come Noventa, senza alcun accordo con gli amministratori. Restiamo senza un progetto complessivo per la gestione degli arrivi e senza un’idea di come integrare queste persone nelle nostre comunità – prosegue Bisato -. Tutto sembra lasciato alla buona volontà dei singoli amministratori». Secondo Bisato mancano «azioni concrete da parte dello Stato e della Regione Veneto in grado di evitare le tensioni dovute all’arrivo dei migranti. In questi giorni stanno svuotando il centro di Bagnoli, ed è sicuramente una buona notizia. Ma quelle persone le stanno ricollocando nei comuni che già hanno una quota di migranti superiore alle proprie capacità di accoglienza. Di converso ci sono decine di comuni veneti i cui amministratori si rifiutano di affrontare la situazione. Un egoismo che contribuisce ad aumentare la pressione sulle comunità più accoglienti, anche perché le capacità di comuni come per esempio Noventa Padovana, dove sono sindaco, restano limitate».

Bisato critica anche il decreto sull’immigrazione varato dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. «L’integrazione è un processo che va stimolato e arricchito – sostiene il segretario dem regionale -. Ci devono essere progetti che puntino a integrare in modo esplicito, usando idee e innovazione dal tessuto locale e il terzo settore. Lo stiamo facendo a Noventa, dove tutti i migranti sono occupati in azioni di volontariato, servizio civile e lavori, ma possiamo citare anche altri esempi come quello di Santorso nel Vicentino». Secondo Bisato andrebbe potenziato il sistema dello Sprar, che ha in carico 877 progetti su 1.200 comuni per oltre 35.881 posti, inclusi minori non accompagnati o orfani. Per Bisato occorre «sminare alla base le tensioni tra residenti e nuovi arrivati. Invece – conclude il sindaco di Noventa Padovana e segretario regionale del Pd – assistiamo alla progressiva criminalizzazione dei migranti e di chi lavora per l’accoglienza. In questo quadro si inserisce anche l’arresto del sindaco di Riace, Mimmo Lucano, il cui modello di accoglienza e integrazione è diventato un caso a livello europeo».

Tags: , ,

Leggi anche questo