Olimpiadi 2026, vertice a Venezia: «ora basta parole e polemiche»

«I particolari ce li teniamo stretti perché non vogliamo avvantaggiare avversari già di per sé forti come Stoccolma, Erzurum e Calgary, ma la candidatura di Milano e Cortina alle Olimpiadi Invernali del 2026 è pronta e ha nel cassetto un gran bel dossier». Parola del governatore del Veneto Luca Zaia, che oggi si è ritrovato a Venezia, nella sede della Giunta regionale, con il Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina, per lanciare ufficialmente la candidatura lombardo-veneta ai giochi invernali del 2026.

«L’obbiettivo non è ancora raggiunto e la partita non è facile – ha ammesso Zaia -, ma qui ci sono due Regioni e due Comuni che sul piano della credibilità e dell’affidabilità nazionale e internazionale sono pronti ad affrontare qualsiasi sfida e non temono nessun confronto. Da oggi finisce il tempo delle parole e delle polemiche, da oggi si lavora a pancia bassa per definire i particolari della candidatura e presentarsi a gennaio al Cio con una proposta forte per entrare nella cosiddetta “short list”, per la quale, in questo momento, corriamo in quattro».

(Ph. AVN)

Tags: , ,

Leggi anche questo