Chiama Uber per andare in motel con amante, alla guida c’è il marito

Un piano architettato con attenzione. Mentre il marito era al lavoro, una donna ha deciso di trascorrere una serata in un motel con l’amante con cui aveva una relazione clandestina da un anno. Per raggiungere il luogo ha deciso di chiamare usare Uber, l’app che ti permette di chiedere un passaggio con pochi click. Il servizio ti permette di decidere sia l’auto che l’autista, per questo motivo quando la donna ha visto una vettura e il nome del guidatore non si era per nulla insospettita e ha atteso tranquilla l’arrivo del passaggio.

Peccato che il marito, che lavora proprio per Uber, avesse fatto un cambio di turno con Leonardo, l’autista designato. Ha fatto salire prima l’amante e poi la moglie che si è trovata faccia a faccia proprio con il coniuge. E’ successo a Barranquilla, città del Nord della Colombia. Le versioni di come sia finita la storia sono diverse: qualche quotidiano dice che i due amanti si sono dati alla fuga, secondo altri c’è stata una furibonda discussione in pubblico. Quel che è certo è che non è stata una bella serata per nessuno dei tre protagonisti.

Fonte: El Spectator

Tags:

Leggi anche questo