Manovra, Draghi da Mattarella: «attenti allo spread»

Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi nei giorni scorsi è salito al Colle per incontrare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a proposito della manovra finanziaria del governo. Il deficit, che doveva essere fissato al 2,4% per i prossimi 3 anni, scenderà invece a 1,8 nel 2021. La marcia indietro del governo potrebbe essere figlia delle preoccupazioni per l’andamento altalenante, ma verso l’alto, dello spread, anche se ufficialmente Matteo Salvini e Luigi Di Maio non si dicono preoccupati dai mercati.

Draghi ha ricordato a Mattarella che dal 2019 non ci sarà più lo strumento con cui la Bce acquista titoli di Stato, quini un eventuale declassamento da parte delle agenzie di rating avrebbe conseguenze deleterie sulla nostra economia. Motivo per cui secondo il presidente della Banca centrale europa il capo dello Stato deve vigilare sulle mosse del governo per evitare che lo spread possa salire ancora di più.

(Fonte: Ilgiornale)

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,

Leggi anche questo