Spaccate a Padova, Salvini: «ora buonisti chiedono aiuto»

17:15 – Il ministero dell’Interno invierà oltre 300 agenti, 206 carabinieri e 127 poliziotti, nelle città venete di Padova, Venezia e Verona. «Passiamo dalle parole ai fatti – ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini dicendosi preoccupato per la lunga serie di furti che si stanno verificando a Padova, con il sindaco che si è detto pronto a scrivere al Viminale. «Prendo atto che molti amministratori di centrosinistra chiedono aiuto al governo dopo anni di sciagurate politiche buoniste targate Pd» ha dichiarato il ministro.

«Non sono concessioni – ha commentato il sindaco di Padova Sergio Giordani – penso sia un dovere per un ministro dell’Interno stare vicino alle comunità che registrano esigenze specifiche sul tema della sicurezza, ovviamente senza distinzioni di colore politico. Lo ringrazio di questo iniziale impegno per Padova – aggiunge il sindaco patavino-. Spero sia il primo di molti altri passi concreti che tutti auspicano arrivino presto dalle sue azioni in quanto primo referente sui temi dell’ordine pubblico e della sicurezza. Come è noto infatti, anche in base alle indicazioni che ci hanno riferito i vertici del ministero già un anno fa, la nostra città sconta un gap di organico strutturale e iniziare a colmarlo è necessario e urgente. Non scendo in polemica su questioni così cruciali – ha aggiunto-, il ministro sa che a Padova ha degli amministratori civici sempre pronti a collaborare col governo per aumentare il benessere dei cittadini nonché il potenziale investigativo e operativo delle nostre forze dell’ordine». (Fonte: Ansa 15:40)

Tags: , , ,

Leggi anche questo